3482135644

Le basi di una buona formazione nella ricostruzione unghie

09 Giugno 2019 Articoli Tecnici Commenti

Spesso chi sceglie di intraprendere un percorso di fomazione nella ricostruzione unghie si trova davanti a una miriade di corsi di tutti i tipi e di varie fasce di prezzo da corsi gratuiti a corsi con costi altissimi quali scegliere? quali i migliori o i meglio formativi? come decidere? Proverò e rispondere con chiarezza ed in modo semplicequali sono i capisaldi di una buona formazione, in modo da dare ad ognuno la capacità di fare una scelta consapevole.

I capisaldi di una buona formazione nella ricostruzione unghie

Come già ribadito in diversi miei articoli il prezzo di un corso è davvero l'ultima discriminante, Il vero investimento che farete nel corso è il vostro tempo e l'unità di tempo in cui riuscirete a trasformare le informazioni ricevute in competenze distintive ovveroprofitto per la vostra attività o quella dei vostri collaboratori. Per far si che succeda questo bisogna che i corsi e i programmi siano di livello eccelso, per contenuti, insegnanti e tempi di apprendimento, permettendo agli alunni di acquisire le competenze senza "perdere pezzi per strada" permettendo di replicare le nozioni nel contesto professionale.

I corsi gratuiti, cosa si nasconde dietro?

Non mi voglio soffermare sui soliti concetti un professionista valido si fa pagare bene, nel momento in cui investo il mio tempo per formarmi devo avere ottime possibilità di avere informazioni di altissimo valore in mododa capitalizzare velocemente il mio investimento di tempo e denaro Diciamocelo, ognuno fa la scelte che preferisce e non ho nulla contro quelle aziende che decidono di veicolare la vendita di prodotti con dei corsi di formazione gratuiti Spesso si tratta anche di prodotti validi, purtroppo non si può dire dei programmi formativi, che puntano a fornire un infarinatura nell'applicazione di quel prodotto specifico, non dando una visione d'insieme all'alunno

la visione di insieme e le nozioni di base servono proprio per poter capire come applicare tipologie di prodotti differenti e dare la possibilità all'alunno di utilizzare il prodotto che più gli aggrada! Personalmente cerco di selezionare gli alunni, erogare formazione a poco prezzo è il modo per riempirsi le aule di "lowcost shopper" non motivati, una target di persone che non vuole impegnarsi in nessun modo, nè didattico nè economico, pessimi clienti fanno pessima pubblicità..

Ho parlato dell'argomento delle dinamiche del low cost in questo articolo se non l'hai letto ti conviene farlo! Parliamo invece dei corsi a pagamento ne troviamo davvero di tutti i tipi dai corsi base , agli avanzati ai master di specializzazione agli omnicomprensivi ( base avanzato specialistico,master tutto insieme) o a quelli formativi certificati dalle regioni. Vorrei oggi concentrare l'attenzione sui cosiddetti corsi base

i corsi base

A chi si approccia a questo mondo consiglio vivamente di affrontare un corso base che deve essere almeno di 2 giorni nei quali verranno affrontati in maniera esaustiva della ricostruzione si gel o acrilico, considerate che gli elementi andrò a elencare sono già parecchie cose. indispensabile che il corso base dia i giusti fondamentali della professione, diffidate da corsi base che contengano troppi elementi didattici perchè non si avrebbe il tempo di affrontarli tutti correttamente. questo ad esempio è il programma di un mio corso base

Esempio di un mio corso base ricostruzione unghie

1° parte educativa teorica

  • Anatomia dell'unghia
  • Problematiche e malattie delle unghie naturali
  • Quando eseguire e quando non eseguire una ricostruzione
  • I funghi e le muffe: riconoscerli e trattarli
  • La sanitizzazione
  • La disinfezione
  • La sterilizzazione
  • La chimica dei prodotti
  • Le regole per un'eccellente struttura
  • La preparazione dell'unghia naturale con le lime (dimostrazione pratica da parte dell'educatore)
  • L'applicazione delle tips e l'effetto naturale (dimostrazione pratica da parte dell'educatore)
  • L'applicazione della tips e l'effetto pink e white (dimostrazione pratica da parte dell'educatore)
  • L'applicazione della formina per il pink e white (dimostrazione pratica da parte dell'educatore)
  • La limatura con le lime (dimostrazione pratica da parte dell'educatore)
  • Finitura dell'unghie ricostruita (dimostrazione pratica da parte dell'educatore)

2° parte laboratorio pratico lavoro su modella circa 1 giornata (suddivisa tra il primo e il secondo giorno)

  • La preparazione dell'unghia naturale con le lime
  • L'applicazione delle tips e l'effetto naturale
  • L'applicazione della tips e l'effetto pink e white
  • L'applicazione della formina per il pink e white
  • La limatura con le lime
  • Finitura dell'unghie ricostruita

3° parte teorica e conclusiva

  • Principi di fidelizazione del cliente
  • Strategie di marketing di base per promuvere il proprio lavoro

4° parte dimostrativa propedeutica ai corsi avanzati

  • L'allungamento del letto ungueale in pink e white in presenza di onicofagia
  • Ritocco
  • Limatura con micromotore
  • mini manicure con micromotore
  • pedicure
  • ricostruzione sui piedi

5° parte modulo conclusivo

  • Domande allieve per punti rimasti non completamente chiari
  • Consegna attestati di partecipazione

Come abbiamo visto il programma di un corso base è estremamente pieno e questo ci darà la possibilità di apprendere ottimamente le basi professionali per effettuare delle buone ricostruzioni. Non è produttivo chiaramente mettere troppa carne al fuoco, la mia priorità e' che gli alunni escano preparati, quindi esagerare nel numero di argomenti trattati confonde le idee agli interlocutori. Un altro elemento discriminante è sicuramente il materiale formativo che viene rilasciata all'inizio del corso, mi è capitato di frequentare diversi corsi negli anni e rifrequentare anche corsi base (proprio perchè desideravo avere una visione globale dell'offerta commerciale), e trovarmi davanti " dispense educative" se cosi possiamo chiamarle di 5/6 pagine e alla domanda

scusi questa è la dispensa?

rivolta all'educatore di turno la risposta è stata" tanto dovete prendere appunti". a mio avviso questo è poco professionale, una dispensa educativa dovrebbe contenere in modo dettagliato e d esaustivo tutti gli argomenti trattati dal corso, foto e immagini chiare dell'argomento trattato in modo che in qualsiasi momento l'allievo ne avrà necessità potrà consultarla con chiarezza ed efficacia ,e magare dare una ripassata agli argomenti trattati.

"se bastasse prendere appunti non si giustificherebbero centinaia di migliaia di testi scolastici venduti ogni anno per i percorsi scolastici di base fino a quelli universitari ed oltre.

Il terzo e fondamentale elemento di scelta è chi tiene il corso , quali sono le sue esperienze , quali sono le sue credenziali ,da quanto tempo insegna,insomma chi è? Credo sia fondamentale che un corso comprenda anche una piccola biografia dell'educatore che ci dia la possibilità di capire sia la sua formazione che la sua esperienza, perchè educare non è solo la capacità tecnica di fare le unghie o la conoscenza teorica della materia, Ma anche e soppratutto quella di saper trasmettere nozioni teoriche e pratiche a tutti, indipendentemente dal fatto che lo studente sia un neofita o che abbia esperienze precedenti, non meno importante è entrare in sintonia gli allievi per tirare fuori il loro meglio! Come avete visto non ho minimamente toccato l'argomento economico, il valore di un corso sta nellla qualità de programma, che si trasformeranno in competenze distintive, che si trasformeranno in guadagno! Nel prossimo articolo vi spiegherò come scegliere il corso più adatto a voi! Continuate a seguirmi!

Lascia un commento

Se sei stanca di essere vincolata o peggio giudicata in base al prodotto che usi?Continua a leggere